Servizi Clinici Per il Disagio Psichico

Villa Letizia

Info


L'organizzazione propone interventi di promozione della salute mentale, di prevenzione, di individuazione precoce e trattamento dei disturbi psichiatrici delle diverse fasce di età, dagli esordi dell'adolescenza e della prima età adulta, alle diverse fasi del decorso dei disturbi nell'età adulta. Sono attualmente attivi due programmi residenziali accreditati per trattamenti comunitari terapeutico riabilitativi e socio riabilitativi di persone adulte ed un programma per minori ed adolescenti.

La comunità è un luogo di vita strutturato con la finalità di favorire il raggiungimento della maggiore autonomia possibile e consentire il recupero della persona, attraverso il rientro in famiglia, o in un contesto abitativo autonomo più o meno supportato a livello domiciliare.

Gli utenti che accedono ai nostri servizi provengono dal proprio domicilio o da altre strutture di cura, sono in carico ai Servizi di Salute Mentale (CSM) e a quelli di Tutela della Salute Mentale e Riabilitazione nell'Età Evolutiva (TSMREE) delle ASL; presentano disturbi psichiatrici anche molto diversi per cui il gruppo di ospiti risulta omogeneo in termini di necessità di soddisfacimento dei bisogni, piuttosto che in termini di patologia presentata.

Gli operatori presenti in comunità svolgono differenti mansioni con diverse competenze professionali e hanno la funzione di accompagnare l'ospite nell'esperienza della comunità sostenendolo nel processo di acquisizione di uno stile di vita che valorizzi le sue risorse. La qualità del contesto umano rappresenta uno dei fattori portanti del trattamento e condiziona effettivamente in senso terapeutico gli eventi della vita quotidiana.

L'intervento in comunità inizia con la definizione puntuale del Progetto individualizzato che integri oltre che il trattamento dei sintomi, anche aspetti di tutela, fattori educativi e di riparazione delle fragilità esistenziali, dimensioni di socialità.

Servizi ed esperienza della comunità


Visite psichiatriche e colloqui clinico psicologici

L'ambiente comunitario

Farmaci

Le attività di gruppo

Abilità di base e risocializzazione

Interventi espressivi, pratico manuali e motori

TRATTAMENTO


Il programma terapeutico residenziale si sviluppa secondo le seguenti modalità:
Primo contatto: è consentito all'ospite ed ai suoi familiari visitare la struttura prima dell'accesso ed effettuare eventualmente una `giornata di esperienza` per attutire l'impatto emotivo dell'inserimento in comunità.
Accoglienza: l'ospite viene accolto in maniera informale, gli viene presentato il personale della struttura e gli altri compagni di esperienza comunitaria.
Attività cliniche e psicosociali: l`ospite viene gradualmente inserito nelle attività della struttura (attività comuni della vita quotidiana, colloqui clinici, assunzione della terapia farmacologica, gruppi terapeutici, gruppi di socializzazione, attività occupazionali, attività ricreative, etc...) in un'ottica di responsabilizzazione e di confronto con le regole generali della struttura.
Verifica del programma: vengono definiti costantemente gli obiettivi delle varie attività cliniche proposte, verificati con strumenti riconosciuti; viene rimandata una corretta e comprensibile informazione sul programma proposto. Nel contesto delle attività di verifica sono ritenute fondamentali oltre le esperienze vissute in comunità anche le esperienze di continuità con il gruppo sociale di provenienza (famiglia, amici, quartiere, servizi sociali, lavoro) fatte al di fuori della struttura. Tali esperienze non sono considerate come permessi di uscita, ma sono parte integrante del programma terapeutico.
Termine del programma: il raggiungimento degli obiettivi definiti nel programma terapeutico rappresenta il possibile termine dell'esperienza di comunità, in un'ottica di `personal recovery` (recupero personale), che si differenzia totalmente da un concetto di guarigione o di remissione del disturbo, non particolarmente utile in psichiatria.
Il percorso terapeutico si suddivide in 4 fasi principali (definite nel tempo approssimativamente nei 6 mesi ciascuna) di differente tolleranza nell'adesione al trattamento: Fase 1 (accoglienza) nella quale la comunità si pone con caratteristiche di struttura intermedia, permettendo all'ospite di aderire gradualmente agli strumenti proposti; Fase 2 (aderenza) nella quale si stabilizza il programma individualizzato e vengono definiti e raggiunti gli obiettivi personali; Fase 3 (svincolo) nella quale l'ospite si confronta con un graduale reinserimento sociale ed in famiglia; Fase 4 (commiato) nella quale si lavora sulle eventuali resistenze alla restituzione sociale.


Documenti

Politica della qualità
20-1-2020 12:00:00


VIA SESTO CELERE 16/18/20, 00152, ROMA

P. IVA: 08368681006

0658331065

065894159

villaletizia@pec.it